Oltre il turismo (Second Chance)

3.00 

Disponibile

Nella categoria “Second Chance” trovate copie di alcuni nostri titoli rovinati a causa di molti viaggi, di selvaggi trasporti o imperfezioni della lavorazione in tipografia e legatoria – ma sempre perfettamente leggibili – che vendiamo in sconto al 50%.
Perché è giusto dare a tutti una seconda possibilità!

di Sarah Gainsforth

Collana BookBlock

Nel corso dell’ultimo decennio numerose città e paesaggi naturali, in ogni angolo del pianeta, hanno vissuto profonde trasformazioni legate al turismo. Inquinamento e consumo di suolo con opere inutili e infrastrutture per turisti, espulsione di abitanti non abbienti e di attività commerciali storiche, spopolamento e desertificazione dei centri storici. Che si tratti di città d’arte, paradisi naturali, borghi di collina o piccoli siti archeologici, il turismo di massa innesca un processo che modifica l’ecosistema urbano e naturale, consumando e spesso cancellando le caratteristiche alla base dell’attrattività delle destinazioni turistiche. Il turismo è veramente una risorsa, il “petrolio dell’Italia”? E se sì, è possibile pensare a un turismo sostenibile per i territori e la popolazione locale, senza snaturare i luoghi in cui trascorriamo le vacanze? In questo libro Sarah Gainsforth descrive lo sviluppo del turismo da viaggio per pochi a turismo di massa, raccontando il ruolo che in questo processo hanno avuto lo sviluppo dell’economia, le politiche urbanistiche e la cultura, per mostrare le contraddizioni di un settore che ha un enorme indotto, ma che ha allo stesso tempo conseguenze spesso devastanti per i territori. Perché questo non avvenga più, è necessario ripensare il turismo a partire da una nuova prospettiva, da un’ecologia popolare.

 

Disponibile

COD: 9788898644971-1 Categoria:

Descrizione

Oltre il turismo
di Sarah Gainsforth

Nel corso dell’ultimo decennio numerose città e paesaggi naturali, in ogni angolo del pianeta, hanno vissuto profonde trasformazioni legate al turismo. Inquinamento e consumo di suolo con opere inutili e infrastrutture per turisti, espulsione di abitanti non abbienti e di attività commerciali storiche, spopolamento e desertificazione dei centri storici. Che si tratti di città d’arte, paradisi naturali, borghi di collina o piccoli siti archeologici, il turismo di massa innesca un processo che modifica l’ecosistema urbano e naturale, consumando e spesso cancellando le caratteristiche alla base dell’attrattività delle destinazioni turistiche. Il turismo è veramente una risorsa, il “petrolio dell’Italia”? E se sì, è possibile pensare a un turismo sostenibile per i territori e la popolazione locale, senza snaturare i luoghi in cui trascorriamo le vacanze? In questo libro Sarah Gainsforth descrive lo sviluppo del turismo da viaggio per pochi a turismo di massa, raccontando il ruolo che in questo processo hanno avuto lo sviluppo dell’economia, le politiche urbanistiche e la cultura, per mostrare le contraddizioni di un settore che ha un enorme indotto, ma che ha allo stesso tempo conseguenze spesso devastanti per i territori. Perché questo non avvenga più, è necessario ripensare il turismo a partire da una nuova prospettiva, da un’ecologia popolare.

Informazioni aggiuntive

Pagine

64 in bianco e nero

Tipo

Brossurato

Formato

11×17 cm

Data di uscita

Giugno 2020

ISBN

9788898644971

Prezzo

6,00 €

Anteprima

Rassegna stampa

«Per affermare un’ecologia popolare – si conclude – è indispensabile ripensare tutta l’economia in chiave sostenibile. Non serve invece spostare la logica finora distruttiva delle città fuori dalle loro mura, invocare una ripresa bucolica della vita in campagna e nei paesi, realizzando così nient’altro che una gentrificazione a sprawl, la moltiplicazione degli spot sul Mulino Bianco e sulle filiere alimentari controllate che già imperversano in TV a consolazione degli ostaggi del lockdown urbano.»
Dinamo Press, Augusto Illuminati


“Oltre a mostrare i disastri determinati dal turismo come pratica di consumismo di massa, il volume di Sarah Gainsforth ha il merito di invitare a ripensare il turismo a partire da una nuova prospettiva, da un’ecologia popolare.”
Carmilla Online


“Anche se l’overtourism e la turistificazione dei centri storici sono fenomeni relativamente recenti, queste pratiche affondano le radici in processi in atto già da tempo in molte città. Il saggio di Sarah Gainsforth ne ricostruisce la storia e indica le condizioni per immaginarne un futuro sostenibile.”
Il Tascabile


«Tra i settori che hanno subito il contraccolpo più importante della crisi economica legata al virus c’è indubbiamente quello turistico, incapace al momento di trovare nuove strade da percorrere. E se il turismo di massa non tornasse? E se cominciassimo a pensare come vivere in modo diverso i territori, a partire dai centri storici? Ma davvero il turismo negli ultimi anni ha portato ricchezza e lavoro? Il libro Oltre il turismo di Sarah Gainsforth suggerisce domande e sguardi non scontati.»
Comune Info, Matteo Lupoli


“Una periferia per nonturisti nella capitale del turismo” – Videointervista
Associazione Astra


Oltre il turismo, il libro di Sarah Gainsforth sulla svendita delle nostre città – Intervista
eHabitat


“Un saggio interessante per guardare la situazione dal punto di vista del lavoro e non dello svago e, se si vuole, per diventare turisti più consapevoli di essere ospiti di una città o di un luogo naturale, ricordando che la bellezza si mantiene attraverso il rispetto.”
Voce Blu


Libri sul turismo sostenibile
Always Ithaca


“Gainsforth cerca di delineare un turismo sostenibile per i territori e la popolazione locale, senza snaturare i luoghi di vacanza e partendo da una nuova prospettiva di ecologia popolare.”
Il Mantello della Giustizia

Calendario presentazioni

Ti potrebbe interessare…