A piedi scalzi

10.00 

di Massimo Maso, Giovanni Cagna, Lorenzo Tafner, Anna Maria Pastore.

Giampaolo, esodato, che mentre aspetta di leggere sul giornale cosa ne sarà del suo futuro osserva un presente fatto di giovani precari che sedano la propria ansia camminando a piedi nudi nelle aiuole cittadine; Riccardo e i suoi aquiloni, chiusi in una struttura psichiatrica che rispecchia il peggio dell’Italia di oggi, con lo strapotere di medici incompetenti interessati solo ai loro interessi; Maroso che ha dedicato la sua vita alla parità nello sport tra destrorsi e mancini e che si scontra con istituzioni lontane dai territori, chiuse nelle loro torri che nel cittadino che le interpella vedono solo un disturbo sgradito della loro routine quotidiana fatta di affari e non rispetto delle regole; una banda di ladri che ruba portafogli, orologi e portatili nelle stazioni ferroviarie, senza nome e storia, con la voglia di appropriarsi di istanti di vita altrui attraverso le memorie dei pc prima di rivenderli: e una poesia, poche parole, neve sporca, visi di pietra e la speranza di lenire il dolore.
Racconti nati in questo tempo di crisi che ci parlano del presente senza stare attenti al “politically correct”. Cinque voci emergenti selezionate attraverso il concorso letterario «Racconti corsari», giunto ormai alla sua ottava edizione.

 

COD: 9788890693977 Categoria:

Informazioni aggiuntive

Pagine

144 in bianco e nero

Tipo

Brossurato

Formato

12×17 cm

Data di uscita

Novembre 2012

ISBN

9788890693977

Prezzo

10,00 €

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi